L’associazione La Mongolfiera dona quattro computer per gli studenti del quartiere di Rebbio

Como, 4 computer per gli studenti del quartiere di Rebbio

 

 

Gli educatori del Cag Oasi di Rebbio hanno consegnato quattro computer ad altrettante famiglie del quartiere che ne avevano bisogno perché i ragazzi potessero continuare la scuola da casa con strumenti più adeguati.
Le ultime settimane di lezione in questo modo sono state meno complicate per gli studenti che prima seguivano le lezioni solo con il cellulare o con dispositivi inefficaci.

Il Centro di aggregazione giovanile – Cag del Comune di Como è lo spazio educativo per ragazzi gestito dalla cooperativa Lotta contro l’emarginazione. A rilevare la necessità di avere un pc da parte di alcune famiglie sono stati i volontari attivati per la scuola online dal Cag e dall’oratorio di Rebbio. I volontari sono una trentina, di diverse età, che hanno in comune la voglia di aiutare in un momento difficile. Grazie al contributo dell’associazione Mongolfiera, un volontario è riuscito a trovare quattro pc e le chiavette per il collegamento a Internet. Dina Mensah, operatrice del Cag, è andata a ritirali e poi li ha consegnati alle famiglie.«Anche se arrivati nell’ultimo periodo dell’anno scolastico, i pc hanno portato a tutti tanta soddisfazione – commenta l’assessore alle Politiche educative Alessandra Bonduri – Questo gesto ha reso la scuola on line più accessibile per le famiglie a cui sono stati consegnati, i volontari sono stati contenti di poter dare una mano e contribuire ulteriormente a sostenere i più piccoli, soprattutto in un momento in cui c’era il rischio di rimanere indietro rispetto ai compagni, e io sono grata a tutte queste persone che hanno saputo mettere insieme le necessità e le disponibilità, nell’ottica di migliorare la realtà di ciascuno».A breve oratorio e Cag incontreranno i volontari on line per valutare in che modo proseguire con l’impegno degli ultimi mesi, e sono già al lavoro per programmare le attività estive per bambini e ragazzi.